Nissan, uno dei pionieri dei veicoli autonomi. Da San Francisco con @Nissan_Peru! #SimplyAmazing

Nissan, uno dei pionieri dei veicoli autonomi. Da San Francisco con @Nissan_Peru! #SimplyAmazing

Sto visitando gli Stati Uniti, per gentile concessione di Nissan, che ha invitato una varietà di mezzi di informazione latinoamericani ad una visita esclusiva al centro di ricerca e sviluppo nel cuore della Silicon Valley.

Qui, poiché è un centro di sviluppo attivo, non sono riuscito a registrare video. Ma non ti preoccupare, avremo video, del viaggio (ma altri argomenti), nel canale YouTube. Per ora, tuttavia, volevo parlarvi un po 'dei colloqui che gli scienziati hanno avuto durante il primo giorno di viaggio. Discussioni davvero interessanti, perché vedono oltre i veicoli elettrici e i veicoli autonomi. Sta studiando come implementare veicoli autonomi sulle strade di oggi nel mondo perché l'accento è stato posto su di esso. Non è previsto che nuove autostrade, nuove città saranno costruite. I veicoli autonomi (VA) devono essere sviluppati in modo tale che funzionino oggi. E Nissan ha scienziati per aprire la strada verso questa evoluzione automobilistica come dimostrato nei colloqui, oggi.

Sviluppo delle tecnologie Nissan.

Tutto questo è un processo, come sempre. Oggi, ad esempio, Nissan ha:

  • ProPILOT Assist (assistenza alla guida) Leaf, Rogue, Ultima. Guida in autostrada senza mani sul volante. Ma nessun cambio di corsia. Disponibile in alcuni mercati.

Entro il 2018 (quest'anno):

  • Lane Change. Cambio corsia

Per il 2020

  • Intersezioni. Tracce urbane (strade regolari).

Per il 202X

  • Guida completamente autonoma – senza conducente in città.
  • Dopo questo punto, nessuno deve prestare attenzione, o essere presente

A proposito di quest'ultimo punto È ciò che viene lavorato al Nissan Research Center e su cosa sta lavorando Maarten e il gruppo di scienziati. Oltre intersezioni, autostrade e strade, ma nei veicoli "Eyes Off", dove si riduce l'interazione umana nella guida.

Qualcosa che è stato sottolineato abbastanza, tuttavia, è che L'interazione umana è molto importante. Forse non a livello di guida, ma a livello di supervisione, che è quello che ci ha mostrato Nissan, con SAM

SAM è stato al centro dell'attenzione di molti dei colloqui, condotto da Maarten Sierhuis (Chief Technology Director ), Arielle Guerin

Seamless Autonomous Mobility, o SAM, è una tecnologia sviluppata con la NASA. Il problema dei veicoli autonomi è fondamentale per la NASA: non possiamo ancora inviare esseri umani su Marte, quindi i robot che studiano la superficie di Marte sono controllati da remoto. E molte volte, questi robot possono eseguire azioni automatizzate, richiedendo una minima interazione umana. Questo è ciò che SAM rappresenta per Nissan: un sistema di stile "Torre di controllo", in cui l'essere umano agisce in congiunzione con veicoli autonomi / robotici nei momenti chiave

I progressi tecnologici ci hanno regalato un'auto sempre più intelligente, che attraverso la visione artificiale è in grado di mobilitarsi nelle città in modo ottimale. Tuttavia, ci sono sempre casi di incertezza, di eventi sulla strada che potrebbero non essere correttamente interpretati dal veicolo autonomo. Qui è dove il veicolo può inviare un segnale di "aiuto" a un operatore, che si trova in una stazione di comando, per guidare correttamente il veicolo.

Ci hanno dato un paio di esempi eccellenti dell'uso di SAM:

] Raccogliendo il Passeggero

I "Robó Taxis" troveranno situazioni in cui l'intelligenza artificiale non è sufficiente. È qui che umani e intelligenza artificiale lavorano insieme. Cioè, è necessario un centro operativo, un centro di controllo che assista l'IA nel determinare certe funzioni

.L'IEC chiede aiuto al centro di controllo. Un essere umano vede ciò che la macchina fotografica del veicolo riprende, valutando la situazione. Attraverso il computer, l'umano dà la guida necessaria affinché l'IA possa prendere in mano il passeggero.

Lasciando il passeggero

La rapina in taxi si trova con una recinzione chiusa per manutenzione. Richiede aiuto alla persona.

La persona vede la mappa e disegna una nuova rotta, evitando questo blocco causato dalla recinzione in modo che la rapina in taxi possa lasciare la persona.

Ecco perché è così importante usare la nuvola (5G) per questo tipo di connettività. SAM dipende dall'interazione degli esseri umani, con l'intelligenza artificiale.

L'interfaccia SAM

Consiste in una mappa, una vista satellitare (che può essere utilizzata per guidare il veicolo) e una fotocamera anteriore, posteriore, destra , sinistra e interno.

Con una tastiera e un mouse, è possibile "dipingere" il percorso per far avanzare il veicolo. La supervisione dell'operatore consente al veicolo di muoversi attraverso aree che non sono contrassegnate correttamente.

Riassumendo SAM

  • L'umano è importante, perché è quello che assiste l'IA nelle decisioni difficili
  • Il veicolo è responsabile di la tua sicurezza Se un operatore disegna in modo sbagliato, il veicolo rimarrà in posizione.
  • È una piattaforma nel cloud
  • SAM offre soluzioni efficaci, sicure e accettabilmente sociali.
  • Sviluppato in collaborazione con la NASA

]

Interazioni tra utenti e veicoli autonomi.

L'ultima chat , di Erik Vinkhuyzen, era legato al modo in cui i veicoli autonomi si adattano con l'attuale ecosistema sulle autostrade, sulle strade, con veicoli (4 e 2 ruote) e pedoni. È uno scienziato sociale, il cui ruolo è sempre più importante, più critico, all'interno di Nissan.

Qualcosa che è diventato chiaro a noi, è che gli umani deducono molte cose quando siamo sulla strada giusta. Cose che forse un veicolo robotico non può fare in modo efficiente.

Il traffico è basato sulla comprensione umana. Ad esempio, un umano che vede le persone che scendono dal marciapiede sa che si fermerà al semaforo rosso. Ma un veicolo autonomo, che forse non ha questa "intuizione", vede la gente avvicinarsi ma non sa se si fermerà, causando il fermo del veicolo nonostante la luce verde. Questo è chiamato comprensione umana.

Nella comprensione umana, se una persona vuole attraversare la pista, guarda il veicolo. E se vedi che il veicolo si ferma o si ferma leggermente, attraversa. Questo è qualcosa che deve essere insegnato al veicolo.

Ci sono molte cose che si presumono, che gli esseri umani sono in grado di inferire.

È importante che questi tipi di inferenze siano all'interno delle interazioni dei veicoli. Ed è qualcosa che a Nissan importa molto

La sua conclusione?

  • Le persone non sono oggetti,
  • Vediamo il mondo attraverso una lente sociale
  • Le interazioni sulla strada sono basate
  • Le interazioni dirette sono più importanti delle leggi sul traffico
  • L'indicatore Intensiveness è progettato per migliorare la fiducia tra i veicoli autonomi e altri utenti.

È stata una serie di conferenze davvero arricchente, di situazioni che forse non abbiamo ancora considerato, ma che un'azienda che sta guidando l'inclusione di veicoli autonomi nella flotta automobilistica, deve tener conto, correggere e migliorare .

Aspetta presto il video del viaggio, e il Nissan Leaf Test Drive, il veicolo elettrico più venduto, che si terrà domani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *