Cosa ti rende felice? – Opinione dei giovani

Inizierò questo scritto ponendomi una domanda: quanto costa essere felice? Ed è che se siamo guidati dai mass media e dal marketing oggi, essere felici costa molto, è quasi irraggiungibile e non è per tutti. Essere felici è un compito difficile e complesso, e soprattutto costoso. La felicità che vendiamo ogni giorno nei media è diretta e strettamente correlata al consumo. Se hai la casa migliore, i migliori elettrodomestici, i migliori vestiti, le scarpe più recenti, le ultime tecnologie, allora sarai felice. Che vita faccia è quindi se solo la felicità può raggiungere coloro che possono permetterselo. Ed è così, purtroppo, le famiglie affrontano ogni ora questa carriera consumistica e la pressione sociale di appartenere. Appartengono a un gruppo selezionato che presume la felicità. Ma c'è un'altra felicità, quella che non richiede soldi per la spesa, oggi, dove tutto viene comprato e venduto?

E la risposta è sì, e per questo ti parlerò della mia felicità. Posso nominare la felicità di condividere un tempo in famiglia, vedere il recupero di un amico malato, un parlare di ore con un partner, una gioia per raggiungere un obiettivo che hai proposto, e così infinitamente. Ma no, non lo farò. Voglio solo parlarti di una forma di felicità, scrivere.

Sì, anche se sembra noioso per molti, la scrittura mi dà la felicità. Scrivere è creare, esprimere, raccontare, mostrare, scrivere è produrre. E in una società che ci fa sentire come consumatori, non c'è niente di più bello di essere produttori. Produttore di qualcosa di proprio, qualcosa di unico, qualcosa che appartiene a te e ti identifica e può produrre emozioni negli altri.

Scrivere non richiede troppi gadget, scrivere è semplice. Scrivere è stampare il tuo francobollo sul mondo, la tua impronta personale e unica. La scrittura sta mostrando al mondo come guardare con i tuoi occhi, come sentirti con i tuoi ideali, come capire con i tuoi valori. La scrittura ti sta mostrando. È te stesso, senza alcun mantello che ti nasconda. Scrivere è anche imparare ad apprezzare la tua bellezza, la tua essenza.

Scrivere è bello, può liberarti e darti la pace. La scrittura rilassa la tua mente e i tuoi pensieri, chiarisce le tue confusioni. Ma scrivere ti sfida anche a migliorare te stesso in ogni scrittura. Scrivere è intraprendere e riconoscersi come autore. Come qualcuno capace di essere originale e di proporre qualcosa di nuovo. La scrittura ti fa crescere.

Personalmente ho trovato nello scrivere qualcosa che avevo cercato a lungo e non riuscivo a trovare. Ho provato diversi sport e nessuno è venuto con me, non mi sentivo libero. D'altra parte, quando scrivo, sento di poter volare e scegliere di dipingere il mondo a modo mio.

Scrivere per me è felicità, e per questa felicità sono richiesti solo matita, carta e qualcosa da dire. Chiunque può farlo.

E a te, cosa ti rende felice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *