Lipedema: non è grasso, è malattia

Lipedema: non è grasso, è malattia

Il lipedema è un disturbo che colpisce dal 14% al 16% delle donne.

No, non è grasso. Si chiama lipedema ed è un disturbo poco conosciuto, scarsamente diagnosticato e, di conseguenza, mal trattato. È una malattia cronica e progressiva di origine genetica, infiammatoria, ormonale e nutrizionale che colpisce il tessuto cellulare sottocutaneo, in particolare gli adipociti (cellule adipose) di alcune aree del corpo come l'addome, le gambe e persino le braccia.

Puoi fermarti e guarire?

 D535380802acade7e99f593ce8394a3f

A volte li vedi per strada e pensi che perché non perdono peso, come possono vivere così … Cosa più vorrebbero liberarsi di quei grassi! Ma non possono perché non è una questione di alimentazione. Il lipedema, chiamato anche sindrome da infiammazione, è caratterizzato da un eccessivo aumento del tessuto adiposo. " Di solito si trova negli arti inferiori, interessando inizialmente solo le cosce e i polpacci. L'affettazione è bilaterale e quasi simmetrica anche se l'osservazione dettagliata ci mostra che sempre uno dei membri sarà più colpito dell'altro ", spiega il dottore dott. Simarro, specializzato in trattamenti di perdita di peso localizzata. C'è un aumento di volume e consistenza nell'area colpita ed è una malattia che avanza con l'età.

 06 Copia

Dr. Simarro

E come ciò che si crede è che le donne – perché colpisce più donne che uomini, che soffrono solo il 5% – è grasso estremamente grasso a volte, e che non fa nulla per rimediarlo, che mangia tutto, che le gole su zuccheri, farine, idrati e non si esercita è stigmatizzato. Si pensa che abbia la cellulite e che non faccia i trattamenti che lo raccomandano.

Le donne che soffrono di lipedema e non sono state diagnosticate adeguatamente possono, oltre ai sintomi fisici, ] sviluppa un quadro depressivo per vedere che né la dieta né l'esercizio fisico alleviano i loro sintomi e che il problema non solo non si ferma ma progredisce.

" La cosa più importante che è accaduta finora quando si parla di lipedema è che finalmente, nel maggio di quest'anno, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che il lipedema è una malattia – spiega il Dr. Simarro -, e questo è un cambiamento assoluto; accettato come una malattia cambia radicalmente il modo di vederlo; al punto che i servizi di sanità pubblica dovranno accettare il trattamento prima o poi ". In altre parole, se prima eri obeso e non avevi rimedio, ora hai una malattia che può essere curata.

 Lipedema

Prima e dopo

Può essere trattato? C'è qualcosa, anche se ancora, piccolo. Il dott. Simarro propone una dieta e una lipomioplastica specifiche, una tecnica che consiste nella multi-applicazione del farmaco, a livello dello strato cellulare sottocutaneo (strato grasso) affetto, guidato dagli ultrasuoni. Questo farmaco, principalmente antinfiammatorio, che regola la circolazione, lipoapoptotic e lipolitico, attiva il metabolismo mitocondriale e la circolazione nell'area applicata e diminuisce il volume e il numero di adipociti localmente. Questo trattamento porta grandi miglioramenti al lipedema, diminuendo il peso e il volume nella zona interessata e migliorando chiaramente la pelle e la circolazione.

Per quanto riguarda la dieta proposta dal dottore Simarro, la dieta chetogenica molto povera di carboidrati, ha una pessima stampa " per mancanza di conoscenza – spiega questo dottore-, perché una dieta chetogenica ben gestita durante un periodo non molto lungo e sotto il controllo di un professionista È una dieta molto sicura. Quindi devi seguire un follow-up senza quella dieta e insegnare a mangiare in un modo diverso, cambiando l'abitudine alimentare della persona. La manutenzione è essenziale se non, è di buttare i soldi e tornare alla stessa situazione. "

 131481 ORMULE 125

Foto sfondo creato da freepik

Il cambiamento nella dieta e il lavoro con un medico è essenziale per ottenere miglioramenti. Eliminare gli alimenti trasformati, evitare sostanze chimiche e dolcificanti, ridurre il consumo di zucchero e sale sono alcune delle raccomandazioni che vengono raccolte sulla pagina dell'Associazione delle persone colpite da Lipedema di Spagna (ADALIPE)

E, soprattutto, erano complessi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *